Salva

Filtra per

La nostra vetrina

Più Idee per il tuo Benessere

Vedi tutti gli articoli
25 ottobre

Leggi 

Primi capelli bianchi? Non strappateli, leggete qui!

Il primo capello bianco è un po’ come il primo bacio, non si scorda mai! I capelli bianchi non arrivano per tutti alla stessa età: a qualcuno appaiono già a 25 anni, altri a 70 riescono ad averli ancora del loro colore naturale. Questione di fortuna, perché la canizia dipende da due geni: i melanociti presenti nei follicoli smetteranno di produrre melanina e spariranno, dando luogo a una perdita di colore. Quante volte vi hanno detto di un capello bianco: “Non strapparlo o ne usciranno altri tre”. No, non funziona così e soprattutto non stressatevi alla sua vista, perché proprio lo stress può farne comparire molti di più. Le cause della loro comparsa, infatti, sono da imputare in parte al DNA, in parte allo stress. La manifestazione dei capelli bianchi, in alcuni casi, può dipendere anche dallo stile di vita di una persona: una dieta poco equilibrata, fumo, utilizzo di prodotti aggressivi per i capelli, possono anch’essi causare l’incanutimento precoce. Schwarzkopf in questa fase della vita, sceglie di essere al vostro fianco con un prodotto innovativo, semplice e veloce, da portare ovunque: HAIR MASCARA , la soluzione ideale e precisa per coprire i primi capelli bianchi o mascherare la sottile ricrescita tra una colorazione e l’altra. Dal design cosmetico ispirato al classico mascara, è stato ideato per coprire temporaneamente i capelli bianchi, sia sulle lunghezze che sulle radici e si rimuove con uno shampoo. Infatti, le innovative tecnologie del prodotto – come i veloci agenti asciuganti e l’applicatore di precisione – consentono una copertura ottimale dei capelli bianchi per un risultato colore dall’aspetto naturale. SCHWARZKOPF HAIR MASCARA MOGANO SCHWARZKOPF HAIR MASCARA NERO SCHWARZKOPF HAIR MASCARA CASTANO SCHWARZKOPF HAIR MASCARA BIONDO SCHWARZKOPF HAIR MASCARA CASTANO SCURO Schwarzkopf, Hair mascara Disponibile in cinque nuance (nero, castano, castano scuro, biondo e mogano), HAIR MASCARA va applicato sulla singola ciocca o su tutta la lunghezza dei capelli. Una volta che il prodotto è asciugato, è sufficiente spazzolare delicatamente la chioma per uniformare l’effetto colore. Portate con voi Schwarzkopf HAIR MASCARA, per un ritocco rapido, semplice, ovunque voi siate. in collaborazione con Schwarzkopf

Leggi
17 ottobre

Leggi 

Cercate consigli per la vostra igiene orale? Siete nel posto giusto!

Partiamo dalle basi: qualche suggerimento per prendervi cura di denti e gengive, per un sorriso bello e sano, ogni giorno? Lavate i denti dopo ogni pasto Spazzolate per circa 3 minuti Usate il filo interdentale o uno scovolino, una volta al giorno La scelta dello spazzolino è fondamentale. Non esiste uno spazzolino giusto e uno sbagliato, ciò che conta è sceglierlo in base alle proprie necessità e allo stato di salute dei propri denti. Gli spazzolini manuali si differenziano per lo spessore delle setole: meglio morbido, medio, o duro? Le setole morbide e medie sono consigliate soprattutto a chi presenta ipersensibilità dentale: la delicatezza delle setole riduce il rischio di danneggiare lo smalto dentale e di irritare le gengive. Le setole dure sono molto resistenti ed efficaci nello spazzolamento, ma piuttosto aggressive sulle gengive e vengono consigliate per la pulizia di protesi rimovibili. Importantissimo: cambiate sempre lo spazzolino ogni 3-4 mesi. E il filo interdentale, è veramente così importante utilizzarlo quotidianamente? Si, la pulizia degli spazi fra dente e dente è molto importante: la maggior parte delle malattie gengivali inizia proprio in quest’area. Il filo rimuove la placca che si accumula e riduce il sanguinamento delle gengive, contribuendo così alla salute dentale. Cosa può determinare la sensibilità dei denti? La sensibilità dei denti è dovuta all’esposizione della dentina, struttura portante fisiologicamente sensibile, perché attraversata da tubuli che contengono fibre nervose. La dentina normalmente è coperta dallo smalto e dalla gengiva, per cui non è a contatto con l’ambiente orale. A causa di fattori traumatici abrasivi (spazzolamento errato), erosivi (sostanze acide a contatto con i denti) o patologici (malattia parodontale) la dentina si trova a non essere più ricoperta dallo smalto , oppure dalla gengiva a livello radicolare, e risponde con il dolore a stimoli di varia natura (termici, chimici, tattili). La scelta del dentifricio può aiutare? Pasta del Capitano, Dentifricio Certo che si! In base alla propria necessità è possibile scegliere il migliore. Per esempio chi deve fare i conti con la placca (causata dall’accumulo di batteri e residui alimentari sui denti che aggrediscono lo smalto e danno origine alle carie) deve scegliere un dentifricio anti-batterico che disinfetta la bocca e contrasta le gengiviti; chi ha bisogno di rinforzare i denti dovrà puntare su un dentifricio caratterizzato da perossido di calcio, molecola con un’azione sbiancante e in grado di rimineralizzare lo smalto. Pasta del Capitano è in grado di rispondere a esigenze specifiche in ambito di igiene orale con una gamma completa di dentifrici: Sbiancante, Protezione Totale, Antibatterico, Placca e Carie o Antitartaro, sono solo alcuni dei tubetti disponibili. Pasta del Capitano, Colluttorio Come si può intervenire sul problema dell’alitosi? L’alito cattivo è un fenomeno associato ad un’alterazione della normale flora batterica orale che cresce soprattutto nella placca dentaria, sulle gengive e sulla lingua. Pasta del Capitano Alito fresco è un ottimo alleato per combattere i problemi legati all’alitosi grazie alla presenza in formula di Lattato e Citrato di Zinco ed estratti di Prezzemolo e Basilico che aiutano a prevenire la placca e a neutralizzare i cattivi odori. Ora che conoscete l’importanza di una buona igiene orale e sapete come riconoscere i migliori prodotti per le vostre esigenze, non avete più scuse: su PiùMe Shop Online vi aspetta tutta la selezione Pasta del Capitano! in collaborazione con Pasta del Capitano

Leggi
17 ottobre

Leggi 

Cercate consigli per la vostra igiene orale? Siete nel posto giusto!

Partiamo dalle basi: qualche suggerimento per prendervi cura di denti e gengive, per un sorriso bello e sano, ogni giorno? Lavate i denti dopo ogni pasto Spazzolate per circa 3 minuti Usate il filo interdentale o uno scovolino, una volta al giorno La scelta dello spazzolino è fondamentale. Non esiste uno spazzolino giusto e uno sbagliato, ciò che conta è sceglierlo in base alle proprie necessità e allo stato di salute dei propri denti. Gli spazzolini manuali si differenziano per lo spessore delle setole: meglio morbido, medio, o duro? Le setole morbide e medie sono consigliate soprattutto a chi presenta ipersensibilità dentale: la delicatezza delle setole riduce il rischio di danneggiare lo smalto dentale e di irritare le gengive. Le setole dure sono molto resistenti ed efficaci nello spazzolamento, ma piuttosto aggressive sulle gengive e vengono consigliate per la pulizia di protesi rimovibili. Importantissimo: cambiate sempre lo spazzolino ogni 3-4 mesi. E il filo interdentale, è veramente così importante utilizzarlo quotidianamente? Si, la pulizia degli spazi fra dente e dente è molto importante: la maggior parte delle malattie gengivali inizia proprio in quest’area. Il filo rimuove la placca che si accumula e riduce il sanguinamento delle gengive, contribuendo così alla salute dentale. Cosa può determinare la sensibilità dei denti? La sensibilità dei denti è dovuta all’esposizione della dentina, struttura portante fisiologicamente sensibile, perché attraversata da tubuli che contengono fibre nervose. La dentina normalmente è coperta dallo smalto e dalla gengiva, per cui non è a contatto con l’ambiente orale. A causa di fattori traumatici abrasivi (spazzolamento errato), erosivi (sostanze acide a contatto con i denti) o patologici (malattia parodontale) la dentina si trova a non essere più ricoperta dallo smalto , oppure dalla gengiva a livello radicolare, e risponde con il dolore a stimoli di varia natura (termici, chimici, tattili). La scelta del dentifricio può aiutare? Pasta del Capitano, Dentifricio Certo che si! In base alla propria necessità è possibile scegliere il migliore. Per esempio chi deve fare i conti con la placca (causata dall’accumulo di batteri e residui alimentari sui denti che aggrediscono lo smalto e danno origine alle carie) deve scegliere un dentifricio anti-batterico che disinfetta la bocca e contrasta le gengiviti; chi ha bisogno di rinforzare i denti dovrà puntare su un dentifricio caratterizzato da perossido di calcio, molecola con un’azione sbiancante e in grado di rimineralizzare lo smalto. Pasta del Capitano è in grado di rispondere a esigenze specifiche in ambito di igiene orale con una gamma completa di dentifrici: Sbiancante, Protezione Totale, Antibatterico, Placca e Carie o Antitartaro, sono solo alcuni dei tubetti disponibili. Pasta del Capitano, Colluttorio Come si può intervenire sul problema dell’alitosi? L’alito cattivo è un fenomeno associato ad un’alterazione della normale flora batterica orale che cresce soprattutto nella placca dentaria, sulle gengive e sulla lingua. Pasta del Capitano Alito fresco è un ottimo alleato per combattere i problemi legati all’alitosi grazie alla presenza in formula di Lattato e Citrato di Zinco ed estratti di Prezzemolo e Basilico che aiutano a prevenire la placca e a neutralizzare i cattivi odori. Ora che conoscete l’importanza di una buona igiene orale e sapete come riconoscere i migliori prodotti per le vostre esigenze, non avete più scuse: su PiùMe Shop Online vi aspetta tutta la selezione Pasta del Capitano! in collaborazione con Pasta del Capitano

Leggi